IL DISCORSO DEL CONFRATELLO

DESCRITTORI TRENTINI

Sabato 21 aprile 2012 ci saranno le votazioni del futuro Capitolo della Confraternita della Vite e del Vino di Trento, di cui sono onorato Confratello. Ecco qui di seguito il contenuto dell’intervento che vorrei fare il 21, sempre se ne avrò la possibilità. Altrimenti rimarrà scritto qui.

Ho degustato nei giorni scorsi  un ottimo vino trentino, sotto la guida di un’ottima sommelier, al Palazzo Roccabruna.

Colore granato, naso alcolico, profumi iniziali di ribes nero e composta di frutta rossa; dopo qualche minuto escono sentori terziari di cuoio e tabacco con qualche venatura balsamica nell’assaggio; tannico e caldo, molto strutturato.

Ma per quanti vini va bene questa descrizione? Voi a quale vino la riferireste?

Secondo me potrebbe tranquillamente essere scritta sull’ 80 % delle retro etichette di vino nero che si produce in Italia (e nel mondo).

Tutto ciò non è per mettere alla berlina il linguaggio ed il lavoro dei sommelier. Però è evidente che servirebbe uno sforzo diverso e precisamente uno sforzo per trovare non tanto dei descrittori dei vitigni ma per trovare dei descrittori del vino Trentino.

A me, che non sono un grosso esperto, sembra sempre più “facile” distinguere in degustazione un vino trentino da un vino piemontese, o da un vino del meridione italiano, che non distinguere un qualsiasi vino rosso da un altro basandomi sulle schede dei sommelier. L’esperienza della degustazione è sempre molto più ricca della descrizione che si può fare per iscritto, perché conta anche l’atmosfera e l’occasione in cui si beve.

Tuttavia la ricerca di un linguaggio che descriva il vino trentino, che ha immancabilmente la sua specificità di un prodotto venuto in posti freddi, di escursioni termiche, molto serio ed austero, servirebbe per il Trentino. Il vino trentino, un po’ come i Trentini dello stereotipo, è un vino ricco e fortunato che però ce l’ha fatta attraverso sforzi ed ostacoli che gli conferiscono quel non so che di finezza e di freschezza che io tendo a riconoscere (quasi) sempre.

Ecco un compito per la Confraternita: mettiamoci al lavoro per trovare un linguaggio descrittivo comune per tutto il vino trentino. Perché, a prescindere da molti aspetti, io trovo, nella “trentinità” un fattore comune, un fattore che lega il più piccolo dei vignaioli alla maggiore delle grandi cooperative. Peccato che io non ho le competenze e le capacità per riuscirci da solo, in questo blog che oggi forse riapre.

Ma come Confraternita mi piacerebbe che il nuovo Capitolo ci pensasse.

Noi abbiamo una missione culturale e una missione di unità. Dobbiamo sempre favorire l’incontro e la comprensione, e dobbiamo lavorare affinché i vicini si capiscano. Le divisioni (fra assessorato, produttori, cooperative, vignaioli, bloggers, politici ecc.) provocano danni, ma noi, per paura delle divisioni, non dobbiamo rinunziare a parlare. Dobbiamo invece e sempre unire.

Unire parlando solo di cose condivise e buone, avendo come polarità la cultura e l’etica.

Chi fosse curioso di vedere a quale vino si riferisce la descrizione, continui la lettura.

La degustazione ha riguardato tre pinot neri riserva: Bellaveder-Faedo 2009, Maso Poli-Lavis 2006, Maso Cantanghel-Valsugana 2003: riuscite con questo aiuto a capire a quale dei tre si riferisce la descrizione don cui inizia questo post?

Se non ci siete ancora riusciti, dunque ecco qui: la descrizione riguarda il Pinot Nero riserva 2003 del Maso Cantanghel.

Annunci

2 commenti on “IL DISCORSO DEL CONFRATELLO”

  1. […] Qui il post su L’Osservatorio del Vino descrittori osservatorio del vino primo oratore vino trentino TwitterDiggFacebookDeliciousStumbleUpon […]

  2. enoika@iol.it ha detto:

    MITICO ‘TRENTO’ FORSE IL PRIMO PROTOTIPO DI UVAGGIO STILE BORDEAUZ, FATTO DAL DOTT. BONVECCHIO, IN VIA CAVOUR A TRENTO. UVE DA ALDENO, CAB, MERL E FORSE LAGREIN. INDIMENTICABILE. ULTIMA ANNATA – MI SEMBRA – 1971. UNA BOTTIGLIA BEVUTA QUALCHE ANNI FA… ANCORA CAPARBIA.


Commenti?

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...