QUARTOMORO DI SARDEGNA

UNA GRADITA CONFERMA

L’estate scorsa ho assaggiato un sorprendente quanto sconosciuto spumante prodotto in Sardegna. Il Quartomoro. La bottiglia, che mi era piaciuta tantissimo sia come forma che come contenuto, mi era stata regalata, per questo non ne conosco il prezzo.

Nel mio post di commento avevo proprio sottolineato la bellezza della bottiglia rammaricandomi che non si trovasse una foto da nessuna parte.

Adesso la foto si può vedere sul sito ufficiale.

E’ un sito di sorprendente bellezza, e lo dico senza ironia. Peccato che sia fisso! In realtà non è un sito ma una diapositiva.

Il ragazzo che mi regalò la bottiglia mi disse che il produttore (Piero Cella) è un tizio che fa i vini praticamente per hobby, naturali ma senza averne l’aria, nel senso che mi ha riferito che ci mette solo quel minimo che serve per poterlo conservare e commercializzare.

Sarebbe carino se sul sito si potesse vedere qualche riga di storia o di filosofia che sta dietro a queste produzioni. Pare infatti che ci sia anche qualche altro vino. Carignano, si favoleggia. E magari poter interloquire con quest’uomo. Chissà.

Per intanto, credetemi: il Gambero Rosso ritiene che questo vino meriti l’oscar per il rapporto qualità prezzo. Il prezzo non lo conosco (putrtoppo o per fortuna) ma la qualità posso assicurarla anche io.

Un saluto dal vostro Primo Oratore

Annunci